/
Eventi
/

Il Consorzio a Tokyo: un successo di pubblico

Il Consorzio a Tokyo: un successo di pubblico
Categorie:

Il 25 Novembre scorso il Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale ha organizzato all’Istituto Italiano di Cultura a Tokyo l’evento “La pelle, l’acqua, i tannini e la passione dei conciatori toscani“. L’obiettivo era proporre agli operatori di settore giapponesi una giornata interamente dedicata alla pelle al vegetale.

Nell’Auditorium dell’Istituto Italiano di Cultura a Tokyo, durante il seminario informativo hanno partecipato circa 300 operatori del settore, mostrando un grande interesse per gli interventi  che hanno caratterizzato questa conferenza di approfondimento sulla tematiche legate alla pelle conciata al vegetale.

Il primo a prendere la parola è stato Paolo Testi, Consigliere di Amministrazione, che ha analizzato gli elementi necessari per ottenere una vacchetta toscana a regola d’arte. Si è partiti dal racconto della pelle e del processo produttivo che la porta ad essere un prodotto naturale che “racconta di noi e del nostro vissuto”, per arrivare ad un’analisi delle caratteristiche, dei pregi e dei difetti della pelle in quanto materiale naturale e rinnovabile. Si è parlato anche di acqua, elemento indispensabile nella produzione dei pellami, e di territorio. Un argomento questo che ha introdotto lo stretto rapporto che intercorre tra le concerie associate al Consorzio e la Toscana.

I tannini ed il concetto di qualità: a Tokyo si parla anche di questo

I tannini sono stati presentati da Stefano Pinori, Consigliere di Amministrazione del Consorzio e rappresentante dei produttori di estratti vegetali. Definiti come elemento protagonista nel processo di concia al vegetale, i tannini hanno proprietà particolari che conferiscono alla pelle le caratteristiche uniche di naturalezza, colore e comportamento nel tempo.

In conclusione Simone Remi, Presidente del Consorzio, ha introdotto i concetti che sottendono la pelle al vegetale: la cultura di un prodotto non standardizzato, la tradizione di un processo produttivo che ha origine lontane, ma soprattutto il concetto di qualità, elemento fondamentale in campo creativo/lavorativo e nella vita di tutti i giorni. Ma il discorso è stato più ampio: si è cercato di analizzare la realtà attuale e di definire il concetto di qualità che, secondo il Consorzio, non è omologazione ma affermazione della propria unicità.

Al termine del seminario il Presidente Remi ha premiato Zhan Xuan Pan, vincitrice del premio speciale della giuria all’ultima edizione di Craft The Leather, Concorso Internazionale di Design organizzato annualmente dal Consorzio. Tutte le creazioni dell’edizione 2015 erano in esposizione nelle sale dell’Istituto di Cultura durante l’intera giornata.

Il pubblico giapponese, soddisfatto dagli argomenti trattati, ha ancora una volta seguito con grande attenzione  e la conferenza stampa a chiusura del seminario si è protratta a lungo per il notevole interesse mostrato dai giornalisti nipponici per la pelle conciata al vegetale in Toscana.

 

Tags:
, , , ,

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Precedente Successivo

Iscriviti alla nostra newsletter